Cabrios sulla base di LADA NIVA 2121


Lada 4x4 Niva Poch Plein Soleil

La società di Jan Jak era il più grande rivenditore di auto VAS in Francia. Questo è Poch, dal 1982 ha iniziato a offrire cabriolet di moda Plein Soleil. Ricostruzione di Niva standard in cabriolet sono state effettuate dal carrozziere francese Lebranchu e venduto da rete di distribuzione Poch. Le cabriolet sulla base 2121 sono state realizzate attraverso una tecnologia relativamente semplice: l'elemento posteriore del coperchio è stato tagliato e per compensare la sua assenza sono stati rafforzati i membri del ceppo di riposo. Tali vetture sono state offerte con motore a benzina di scarico e con motore a basso consumo di carburante prodotto da Renault. Fino al 1989 sono stati prodotti e venduti più di 1000 di tali auto.

Deutsche Lada Niva Cabrio

Nell'anno 1983 in conformità con l'ordine di tedesco Lada importatore Deutsche Lada Automobil GmbH carrozziere GWS sviluppato l'auto aperta Lada Niva Cabrio. L'auto non aveva una copertura usuale e per rendere il corpo integrale abbastanza forte usavano un roll bar. La parte posteriore dello scafo si trasformò essenzialmente: apparve una nuova copertura di stivale e le luci si spostarono in retroguardia. Il salone del fuoristrada sovietico era decorato con poltrone di contorno con supporto laterale sviluppato e ruota sportiva. Esternamente Niva Cabrio differiva attraverso kit corpo in plastica unico intorno alla vettura con serbatoi surge e cerchi in lega di larghezza con pneumatici stranieri. L'auto sembrava molto glamour e costava quasi due volte più costoso di un modello base. Ecco perché sono stati prodotti solo pochi modelli.

Deutsche Lada Niva Kosak

1985 la modifica limitata di Niva Kosak è stato prodotto per il mercato tedesco. Così chiamato sondermodel, che significa una speciale limitata (200 unità) versione di Deutsche Lada che differiscono attraverso kit corpo e una serie di opzioni ( ad esempio fendinebbia): corpo chiuso o cabriolet.

Deutsche Lada Niva Cabrio

Dal 1985 fino all'inizio del 90-s Deutsche Lada ha offerto ai suoi clienti la versione più austera. Quella volta la trasformazione in cabriolet è stata effettuata dalla società tedesca Thiele Spezialfahrzeugbau GmbH di Brema. Hanno offerto due versioni di cabriolet. Cabrio (o Cabrioo UT) e Cabrio L. La versione UT non aveva sedili posteriori ed era come una normale cabriolet a due posti. Per separare lo spazio bagagli dai sedili anteriori c'era una partizione installata nella cabina, e offrivano anche una speciale sovrastruttura in plastica sulla parte posteriore di un'auto come opzione aggiuntiva, che implementava la funzione della parete posteriore e la copertura dello spazio bagagli. La versione L stessa era una vera auto a quattro posti. Inoltre, in contrasto con Cabrio UT, la configurazione di base di Niva Cabrio L aveva tergicristalli e cinture di sicurezza posteriori. Per i clienti più esigenti hanno offerto una gamma completa di opzioni: servosterzo, timone in pelle sportiva, sedili Recaro, copertura del tappeto sul pavimento, espansore del passaruota, cerchi in lega con pneumatici larghi, verricello e così via. Secondo alcuni dati dal 1985 al 1987 sono state prodotte circa 600 cabriolet. La maggior parte di essi è stata venduta nella Germania occidentale e orientale, il resto è stato esportato in altri paesi e alcuni sono stati riesportati nell'URSS e in Russia.

Lada Niva Savanne

Nel Benelux l'importatore olandese Gremi Auto-import vendeva cabriolet Lada Niva Savanne. Non possiamo dire per certo, ma tenendo conto della somiglianza della costruzione con la tedesca Lada Niva Cabrio, possiamo supporre che le auto per diversi concessionari stessero tagliando nello stesso carrozziere, da cui andavano ai mercati locali con nuovi nomi, più adatti e buoni per i luoghi locali.

Niva Cosacco Cabriolet

1987 in Gran Bretagna la versione top di base Niva, chiamato Lada Niva Cossak è stato rilasciato e offerto così come la configurazione di base durante l'intera vendita-tempo di Niva in Inghilterra. La differenza rispetto al modello base era nell'installazione di attrezzature aggiuntive: portello del tetto, cerchi in lega, rivestimenti in plastica per passaruota e così via. C'era anche una versione open top-Niva Cossack Cabriolet.

Niva Cabriolet Lada Automobili del Canada

In Canada le Nivas aperte venivano vendute solo dopo la dissoluzione dell'URSS: 1992 e 1993. A quei tempi l'auto sembrava già obsoleta, ecco perché hanno cercato di aggiornarla usando la messa a punto esterna implementata dall'importatore nella città Hadyfax ( New Scotland). Su richiesta del cliente la cabriolet può essere decorata con body kit in plastica, paraurti protettivo e cerchi in lega BSA. L'immagine è stata completata con il portello del tetto e il rivestimento in tessuto migliorato.

Negli anni ' 90 l'idea di tagliare Niva è stata presa da alcuni laboratori russi. Anche VAS-PSA Bronto si rilasciato un piccolo lotto di aperto NIVA VAZ -212183 sul suo telaio esteso.

AGGIORNAMENTO dal nostro membro della comunità Panos Login:

"C'era anche una versione cabrio dal produttore greco "Automeccanica". Con luci posteriori da Fiat 126. Nella foto la capote non è originale (l'originale era migliore)."


  • Cabrios sulla base di LADA NIVA 2121